Casa dolce casa

Se si trascorre agosto in città, si può approfittarne per ripulire gli armadi, sistemare la libreria, verniciare le pareti o la ringhiera. Perché non c’è niente di meglio di una dimora in ordine e accogliente per stare bene. 

Chi l’ha detto che in estate si debba per forza fare la valigia? Chi non ha in programma viaggi o vacanze può approfittare di questo periodo di tranquillità, con gli uffici chiusi e le serrande dei negozi abbassate, per godersi la casa e magari mettere in agenda qualche piccolo lavoretto che durante l’anno non ha avuto il tempo di realizzare. Avere una casa in ordine e accogliente fa stare bene e infonde positività. Ma da dove cominciare? Ecco una piccola guida con qualche consiglio pratico.

Divani e tende in tessuti naturali
Se dovete cambiare il divano o una poltrona oppure semplicemente rivestirli, scegliete tessuti naturali, magari aggiungendo dei bei cuscini con la fodera di lino e cotone. L’estate è il momento giusto per lavare le tende, con gli appositi detergenti e con lo sbiancante. Se, invece, i vecchi tendaggi necessitano di essere rinnovati, optate per tessuti naturali, come lino, canapa, cotone, anche misti. Costano un po’ di più, ma sono più traspiranti e soprattutto non costituiscono un ricettacolo di polvere come quelli sintetici. Chi di taglio e cucito se ne intende e sa manovrare la macchina per cucire può, approfittando di qualche giorno libero, realizzare le tende da sé, facendole su misura. Prima di tagliarle (ma gli esperti lo sanno) è bene dare un primo lavaggio alla stoffa, che potrebbe restringersi leggermente.

Il seguito sulla rivista.

di Giusi Galimberti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.