Una borsa per tornare a vivere 

Grazie al progetto BacktoLife, guidato dalla designer Carla Plessi, le ragazze madri hanno creato una collezione di borsette, partendo da materiali riutilizzati. Nel segno dell’inclusione e della sostenibilità.

Regalare una nuova vita a materiali in giacenza e donare dignità a donne abbandonate. È il duplice obiettivo dell’iniziativa #BacktoLife, che ha segnato l’avvio della nuova collezione di Mc Arthur Glen, designer outlet di Noventa di Piave, in provincia di Venezia, e che consiste nella creazione di cento inedite borse progettate dalla designer Carla Plessi, con broccati, velluti, pizzi, cuoio, pellami inutilizzati, scuciti, tagliati e riassemblati secondo la filosofia del riuso creativo, e realizzate dalle ragazze madri della Casa famiglia San Pio X. 
Per quest’iniziativa la stilista non si è, dunque,  circondata di sarte professioniste, ma ha cercato di valorizzare la creatività delle giovani, insegnando loro le tecniche basilari di taglio e cucito e i metodi per impreziosire un accessorio. «Ho deciso di mettere a disposizione le mie abilità e competenze per offrire future opportunità professionali a queste donne dimenticate, cercando di seguire i principi di sostenibilità, di empowerment femminile e di inclusione sociale», spiega. Così vecchie stoffe lasciate per anni sugli scaffali polverosi di un magazzino sono ritornate alla loro originaria bellezza e contemporaneamente le ragazze hanno ricominciato a credere in sé stesse. 

Il seguito sulla rivista.

di Stefania Di Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.