I fiori nel piatto

Primule, margherite, viole sono il segno dell’arrivo della primavera. Sempre più compaiono nelle ricette e non come semplici guarnizioni, ma come ingredienti di tutto rispetto, che regalano colore e profumo alle nostre preparazioni.

Risotto alle primule
Difficoltà: facile – Preparazione: 30 minuti

350 g di riso, 1 scalogno, 40 g di burro, 70 g di vino bianco secco, 100 ml di panna, 1 l di brodo vegetale, sale, pepe, 1 manciata di petali di primula, 1 manciata di foglie di primula

Mettete in una casseruola il burro, lo scalogno tritato e le foglie di primula tagliate a listarelle; fate soffriggere, aggiungete il riso e tostate per due minuti. Sfumate con il vino bianco e fate evaporare. Aggiungete poco alla volta il brodo; quando il risotto è cotto, salate, togliete dal fuoco e unite la panna. Aggiungete i petali di primula e mescolate delicatamente. Servite il risotto spolverato di pepe.

Crème caramel al fiore di finocchietto
Difficoltà: media – Preparazione: 1 ora e 30 minuti

150 g di zucchero, 1/2 dl di latte, 4 tuorli e 1 uovo, 1 ombrella di finocchietto fiorita per uso alimentare, 6 cm di radice fresca di zenzero, olio di arachide

Mettete a bollire il latte con l’ombrella di finocchietto, spegnete il fuoco e lasciate in infusione per mezz’ora, poi riportate a bollore. Preparate un caramello facendo sciogliere 50 g di zucchero, quindi versatelo in sei stampini a bordi alti del diametro di otto centimetri. 
Mescolate l’uovo e i tuorli con lo zucchero rimasto, unite il latte caldo filtrato e versate il composto negli stampini. Cuocete a bagnomaria in forno preriscaldato a 150° C per 50 minuti, quindi estraete gli stampini dall’acqua, lasciateli raffreddare e metteteli in frigo per almeno mezz’ora o fino al momento di servire. 
Pelate lo zenzero, affettatelo sottilissimo e friggetelo nell’olio bollente. Sformate le crème caramel e servitele con le chips di zenzero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.