Ovazione per Bebe Vio, anima dell’Europa e del suo futuro

«La presidente Ursula von der Leyen vorrebbe cenare con te!» scrive Bebe Vio sul suo account Instagram, corredando la frase con emoticon di faccine stupite e sorprese. E così la campionessa paralimpica a settembre è volata a Bruxelles, dove ha varcato il Parlamento europeo. Per lei una lunghissima e commossa standing ovation, per questo scricciolo di donna che la presidente ha presentato come «una leader, immagine della sua generazione, da cui trarre ispirazione».

«Ad aprile rischiava di morire, poi è riuscita a vincere una medaglia olimpica», ha continuato Ursula von der Leyen, «Bebe ha superato tanto nonostante la sua giovane età. La sua storia è un contrasto delle avversità. Ce l’ha fatta attraverso il talento, la tenacia. Il suo è un atteggiamento positivo, è una paladina dei valori in cui crede e ha raggiunto i suoi risultati applicando il suo credo. Se sembra impossibile allora può essere fatto» . La presidente ha poi affermato: «Prendiamo Bebe come esempio di ispirazione, questa è l’anima dell’Europa e del suo futuro». Un grande applauso alla forza e al coraggio della campionessa azzurra tributato da tutto il Parlamento europeo.

Bebe Vio ha commentato che «è pazzesco stare al Parlamento, volevo sotterrarmi, ma è stato bellissimo». L’atleta è volata a Bruxelles anche per portare alla presidente proposte concrete. «È stato un onore potermi confrontare su temi come la disabilità e l’inclusione sociale attraverso lo sport paralimpico», ha scritto Bebe.

E ha concluso, con la sua solita voglia di scherzare, «Ursula, sei una grande, la prossima volta però facciamo da me e ci facciamo una carbonara tranquille a Trastevere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.