Per ricordare Morricone

Per ricordare il Maestro Ennio Morricone, oltre ad ascoltare le sue splendide composizioni, più di cinquecento per il cinema, possiamo leggere il libro La Musica e oltre, pubblicato dall’editrice Morcelliana di Brescia, una conversazione tra il musicista e Donatella Ceramia, docente di Psicologia della Musica presso la Facoltà di Lettere Tor Vergata

Nel dialogo con l’autrice aveva accettato di perlustrare l’origine della musica, intesa come l’arte che più di ogni altra rende il nostro cervello attivo e “plastico”, definendolo «la più sublime delle percezioni».
Il libro è un affascinante viaggio nell’essenza dell’arte di un grande compositore dove il dialogo diventa esperienza, nuova e continua scoperta del sé. Un viaggio, appunto, oltre la Musica. Il viaggio di un uomo che più di una volta spiegò di avere dentro di sé «una spiritualità sempre presente nel mio lavoro», persino indipendente dalla sua volontà. Più volte rimarca: «Come credente, questa fede è probabilmente sempre presente, ma è lì perché sia riconosciuta dagli altri, dai musicologi e da coloro che non solo analizzano i brani musicali, ma comprendono la mia natura, la sacralità e il misticismo». Aggiungendo di poter sempre contare sull’aiuto di Dio a «scrivere una buona composizione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.