Tesori da ammirare dal divano del salotto

In questi tempi, in cui è impossibile entrare negli ottomila musei italiani e visitare le mostre, i tesori d’arte arrivano a casa. Succede per l’attesissima esposizione su Raffaello, dedicata alla celebrazione dei 500 anni dalla morte dell’artista, che avrebbe dovuto essere in corso a Roma, ma che, a causa della pandemia, ha dovuto chiudere i battenti. Tuttavia, è ora possibile visitarla, seppur virtualmente, sul web, dove appaiono i 200 capolavori esposti nelle sale e si può ascoltare la storia delle opere. In attesa della fine della pandemia, sono tanti i musei che, con un semplice clic, consentono di scoprire, o magari di riscoprire, meravigliose collezioni dal divano di casa. In proposito, tante le iniziative offerte dal ministero dei Beni culturali con iorestoacasa-Mibact, dove si può trovare l’elenco di tutti gli appuntamenti via internet organizzati da più di 400 pinacoteche e gallerie del Paese. Visite accompagnate spesso da video e filmati inediti, come quelli del Museo egizio di Torino che mostrano le immagini di tutta la collezione, commentata dal direttore, che invita poi a seguirlo «per perdersi nei labirinti delle collezioni dei Musei reali fino alla cappella della Sindone», restituita al pubblico nel 2017.

il seguito sulla rivista

Tina Lepri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.