Profumo di pane

Getty Images

In questo periodo di quarantena nei supermercati d’Italia sono andati a ruba farina e lievito: molti si sono cimentati nel produrre pagnotte, pizze e focacce.Ecco qualche ricetta per chi ci ha preso gusto.

IL PANE ALL’OLIO

600 g di farina 0, 315 ml di acqua, 35 g di olio extravergine di oliva, 7 g di sale, 12 g di lievito di birra fresco, 5 g di strutto, 1 tuorlo piccolo (o metà di 1 grande)

Fate sciogliere il lievito nell’acqua, nel frattempo mettete la farina in una ciotola grande, poi versatevi piano piano l’acqua con il lievito e iniziate a impastare a mano. Aggiungete il sale e, dopo che l’impasto inizia a incordare, il tuorlo, l’olio e lo strutto. Impastate bene per circa 20 minuti e fate lievitare ben coperto per circa un’ora e mezza. Riprendete l’impasto, sgonfiatelo sulla spianatoia e dividetelo in pezzi da 100 g circa. Proseguite lavorando la pasta con le forme che vi suggerisce la fantasia. Mettete il pane formato sulla teglia ricoperta da carta forno e coprite con un panno umido, vaporizzando ogni tanto. Fate lievitare per un’ora e pennellate con olio d’oliva; posizionate sul fondo del forno una ciotola piena d’acqua e infornate a 220° C. Dopo 10-15 minuti, togliete l’acqua e proseguite la cottura a 190° C fino a doratura.

il seguito sulla rivista

Eva de Lupis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.