Fumo smettere adesso

Getty Images

Un infondato ottimismo inganna i fumatori. Secondo uno studio condotto dalle università di Milano-Bicocca e del Surrey, gli amanti del tabacco giudicano lontani nel tempo gli effetti negativi delle sigarette. I ricercatori hanno intervistato 162 persone, chiedendo loro se sapessero quanto tempo impiegano a manifestarsi, in media, le malattie associate al tabacco (dall’alitosi al cancro). Nel campione, i fumatori hanno “ritardato” in media di cinque anni la stima dell’insorgere di ciascun disturbo. Secondo gli psicologi che hanno condotto la ricerca, le campagne di informazione anti-fumo devono chiarire meglio che, invece, ciascuna delle malattie causate da questo vizio può essere dietro l’angolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.