Il dono più grande

Getty Images

Questo mese si celebra la Giornata nazionale per la vita. Un’occasione per riflettere sul valore della libertà e della responsabilità, come suggerito dal messaggio della Conferenza episcopale italiana.

«La pandemia ci ha fatto sperimentare in maniera inattesa e drammatica la limitazione delle libertà personali e comunitarie, portandoci a riflettere sul senso profondo della libertà in rapporto alla vita di tutti: bambini e anziani, giovani e adulti, nascituri e persone in fin di vita». È un passaggio del messaggio che il Consiglio episcopale permanente della Conferenza episcopale italiana (Cei) ha scritto per la 43ª Giornata nazionale per la vita che si celebra il 7 febbraio. Il tema scelto per questa edizione è Libertà e vita. La riflessione dei vescovi italiani scaturisce dall’emergenza che ha segnato l’anno appena trascorso e che sta scandendo anche i primi mesi del 2021, in attesa che i vaccini contro il covid siano disponibili per tutti. «Nelle settimane di forzato lockdown», si legge nel messaggio della Cei, «quante privazioni abbiamo sofferto, specie in termini di rapporti sociali! Nel contempo, quanta reciprocità abbiamo respirato, a riprova che la tutela della salute richiede l’impegno e la partecipazione di ciascuno; quanta cultura della prossimità, quanta vita donata per far fronte comune all’emergenza!».

Il seguito sulla rivista

Francesco Antonio Grana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.