Addio verruche con l’azoto liquido

Getty Images

La maggior parte delle lesioni guarisce spontaneamente in tempi variabili, anche di mesi o anni. Tuttavia, trattandosi di un’infezione contagiosa, è consigliabile un trattamento.

Le verruche sono lesioni benigne della cute e talvolta delle mucose. Provocate dal Papillomavirus, sono contagiose: la trasmissione avviene per via diretta o indiretta, attraverso biancheria, pavimenti bagnati, piscine. Possono localizzarsi in qualunque parte del corpo, ma le sedi più frequenti sono mani, piedi, viso e talvolta la zona genitale o intorno all’ano. Due le possibili forme: volgari oppure piane. Le prime, che possono essere singole o multiple, compaiono prevalentemente sul dorso delle mani e sulla pianta dei piedi, sono in rilievo, ruvide al tatto, con un diametro che va da qualche millimetro a un centimetro. Raramente assumono un aspetto filiforme o a cavolfiore. Hanno lo stesso colore della cute sana o possono presentare dei punti nerastri. Le seconde si localizzano, invece, prevalentemente al viso e agli arti, hanno il medesimo colore della pelle sana o una colorazione leggermente più brunastra.

Il seguito sulla rivista

Barbara Guerrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.