Una corsa insieme per la salute e la solidarietà

Un’iniziativa che mette insieme sport, solidarietà, salute. È l’asta di beneficenza We run together, organizzata da Athletica Vaticana, Gruppo sportivo delle fiamme gialle, Cortile dei gentili, Fidal-Lazio, avviata lo scorso 20 maggio e di recente conclusa. In particolare, attraverso la vendita dei cimeli sportivi donati dagli atleti sono stati raccolti 100 mila euro da devolvere al personale sanitario della Fondazione Poliambulanza di Brescia e dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, che nei mesi scorsi sono stati impegnate in prima linea nella lotta contro il covid 19. In occasione del termine del progetto, papa Francesco ha dato udienza ai rappresentanti delle due strutture sanitarie, accogliendoli con queste parole: «Benvenuti. E salutando voi, saluto tutti i vostri colleghi d’Italia e del mondo intero, che lavorano con sacrificio accanto ai malati. Dio vi renda merito per il vostro impegno». All’iniziativa hanno aderito 150 atleti, anche paralimpici. Tra questi ultimi, Nicole Orlando, affetta da sindrome di Down, più volte campionessa del mondo di atletica; Daniele Cassioli, non vedente, 25 volte campione del mondo di sci nautico; Monica Contrafatto, atleta a cui è stata amputata una gamba in seguito a un attentato in Afghanistan.

Il seguito sulla rivista

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.