Un sogno lungo tutti gli “anta”

Alcuni sogni sono destinati a rimanere nel cassetto. Altri, invece, riescono a mettere le ali, anzi le gambe, grazie all’incontro con la persona giusta. Chi ha sempre avuto il desiderio di diventare una ballerina di danza classica e ha superato i quarant’anni senza riuscirci ha ancora una possibilità grazie ad Alina Quintana, una ballerina diplomata all’Accademia del ballet di Cuba, che ha calcato i palcoscenici internazionali e che dal 2009 è insegnante del metodo russo all’Accademia Vaganova di San Pietroburgo. «Il mio sogno, fin da quando ero piccola», racconta Alina Quintana, «è sempre stato quello di danzare, e adesso ho voluto rendere questa aspirazione accessibile a tutte le donne. Anche a quelle che hanno superato gli “anta”. La mia missione è aiutare le donne con più di 40 anni a cimentarsi nella danza classica: il mio metodo è adatto a chi non ha mai indossato le scarpette in vita sua, perché ho reso più semplici alcune posizioni e ho studiato gli esercizi in modo da ottenere grandi risultati anche da chi non ha un corpo nato per la danza». Alla base di questa nuova metodologia, spiega Quintana, «sta un mio desiderio: vorrei che le donne si piacessero di più, che avessero più cura e amore per il proprio corpo, che si sentissero belle dentro e fuori. Quante sono le donne che, guardandosi allo specchio, non si piacciono, che sono insoddisfatte della loro forma fisica? Quante hanno rinunciato all’eleganza, ai tacchi alti, a osare un colore nuovo di rossetto?».

Il seguito sulla rivista

Francesca Fabris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.