La festa delle pesche

Luglio ci regala un frutto dalle mille qualità: dolce, dissetante e salutare, è un invito a cui è difficile resistere. Scopriamo il suo utilizzo come ingrediente non solo di ricette dolci, ma anche di antipasti e secondi piatti.

Pesche al timo

200 g di polpa di melone, 20 mirtilli grandi, 20 lamponi, 4 albicocche, 2 pesche gialle, 2 pesche bianche, 2 kiwi, semi di zucca q.b., timo fresco q.b., zucchero q.b.

Preparate uno sciroppo facendo bollire 50 g di zucchero con 70 ml di acqua e 5 rametti di timo fresco per 15 minuti. Fate raffreddare. Affettate le albicocche e le pesche, con la buccia, in spicchi sottili. Tagliate in due i lamponi e i mirtilli. Affettate il melone sottilmente. Tagliate i kiwi a tocchetti. Mescolate tutto e irrorate con lo sciroppo di timo. Completate con una manciata di semi di zucca e, a piacere, con foglie di timo.

il seguito sulla rivista

Eva de Lupis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.