Gli errori che fanno crescere

Getty Images

Accompagnare un bambino nella crescita, guidandolo, ma anche lasciando che scopra i suoi talenti e le sue passioni: è questo il compito di genitori e nonni.

Un ruolo che comporta anche permettere che il piccolo sbagli. Ed è questa per noi nonni la vera difficoltà: siamo pronti a intervenire immediatamente quando il nostro nipotino fallisce, cercando di aiutarlo. Invece, dobbiamo lasciare che tragga un insegnamento dagli errori. Gli sbagli, infatti, sono utili, se sappiamo servircene nel modo giusto, e cioè con un atteggiamento positivo. Che è: «Ok, hai sbagliato. Ma questo non vuol dire che sei sbagliato». Bisogna dirlo, essere incoraggianti, far sì che il bambino non si identifichi nell’errore pensando che non riuscirà mai a essere come dovrebbe o come gli altri si aspettano che sia. Anzi, il nostro compito è insegnargli a trasformare la situazione in un’opportunità di crescita. E questo vale per tutti gli sbagli, sia quelli scolastici che quelli “di vita”.

Il seguito sulla rivista

Annalisa Pomilio

www.noinonni.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.