I no mask che fanno male alle vite degli altri

Ci vuole la fatica di tutti per costruire qualcosa e il gesto folle di uno solo per distruggere.

Per questo non mi consola sapere che i negazionisti, coloro che vanno in giro dicendo che il covid non c’è mai stato e che i morti sono stati un’invenzione, siano pochi. In una pandemia è proprio il comportamento di pochi che mette a rischio la salute di tutti. Certo, ciascuno è libero di pensare quel che vuole, anche che gli asini volano. Ma quando il suo pensiero incide in maniera così pesante sull’esistenza degli altri allora non si può più parlare di libertà. Perché lo pseudo diritto che reclamano alcuni di fare come gli pare, anche di non mettere la mascherina e di sputare sui giornalisti che fanno domande, cozza con il diritto di tutti alla salute e alla vita. E chi soffia su queste tendenze pensando di lucrarne politicamente è doppiamente responsabile: perché incentiva questi comportamenti e perché ha una responsabilità nella costruzione del mondo che verrà.

Il seguito sulla rivista

Annachiara Valle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.